Schiuma in mare…e i bagnanti costretti sulla spiaggia! –>Video<--

Ancora una volta si è costretti ad assistere all’inciviltà dell’essere umano.

Qualche giorno fa mi trovavo su una spiaggetta situata subito dopo la piana di Sant’Agostino (Lt) e verso le 13:30 si è iniziata a vedere sull’acqua, fino a quel momento cristallina, una strana schiuma bianca.

 

 

Aumentava minuto dopo minuto fino a rendere impossibile l’ingresso in mare.

Dopo un po’ addirittura assorbenti, buste di plastica, pezzi di angurie, eccetera.

Noi bagnati ci siamo guardati in faccia e, già dallo sguardo, i pensieri che avevamo in mente erano chiari.

Davanti a noi, a circa 100 metri dalla riva, un considerevole numero di imbarcazioni. Sicuramente qualcuna, o più di una, si erano liberate del pesante carico di liquami che avevano a bordo.

Ma che tipo di uomo o donna è capace di fare ciò senza pensare alla natura e alle persone sulla spiaggia? Oltre a noi maschietti c’erano tante donne e bambini – queste ultime costrette a mettere scuse ai figli piccoli per non raccontare loro le vere motivazioni del divieto di entrare in acqua con quel caldo..!

Ore ed ore ad aspettare che il mare facesse quello che troppo spesso è obbligato a fare: la “pulizia” naturale!

È proprio vero: noi esseri umani siamo la razza più dannosa per il pianeta.

[pullquote]Sos Guardia Costiera[/pullquote]

Rivolgo il mio appello agli organi competenti affinché facciano il massimo per controllare con costanza e solerzia le imbarcazioni che spesso si trovano in quel posto (vedi geo-localizzazione).

Non è giusto che per colpa di pochi siano in tanti a soffrire.

[pullquote]Un augurio sincero[/pullquote]

A quell’essere (i) che ha fatto ciò vanno i miei personali auguri che possa vedere affondare la propria barca (e scusate la cattiveria).

 

N.B. Ai sensi della legge sul diritto d’autore (L. 22 aprile 1942 n. 633) si fa espresso divieto di riproduzione dei contenuti del presente articolo da parte di terzi senza citarne la fonte

Lascia un commento