L’opportunista

L’animo umano può essere davvero sporco.

L’opportunista è colui o colei che più di tutti incarna l’affermazione precedente!

Certo nel comune percorso di vita tutti noi veniamo a contatto con molti di questi individui e, dopo una delusione iniziale, ce ne facciamo una ragione e proseguiamo il naturale cammino.

Addirittura col passare del tempo ci sembra quasi normale incontrarne di tanto in tanto!

Ma quello che non mi era mai accaduto fino a qualche mese fa e che mi ha lasciato un po’ perplesso, tramutandosi poi in questa breve riflessione, è stato venire a contatto con un numero elevato di opportunisti tutti insieme.

È di dominio pubblico ormai, almeno per i lettori di questo blog, che il 3 febbrai 2018 è stata ufficializzata la mia candidatura nella lista del Movimento 5 Stelle a Consigliere Regionale del Lazio alle elezioni del 4 marzo 2018.

Appena si è saputa la notizia il mio cellulare è diventato incandescente. Persone che neanche sapevo avessero il mio numero hanno iniziato a telefonarmi quattro o cinque volte al giorno. Con una scusa o con un’altra chiedevano di incontrarmi, offrivano sempre loro…insomma sembrava che fossi diventato il loro migliore amico!

Ad ogni ora di ogni giorno avevo qualcuno che mi sorrideva, mi esaltava, mi cercava, mi accompagnava nei giri che ho fatto in tutti e 91 i comuni della provincia…

Insomma da un momento all’altro un numero imprecisato di conoscenti erano diventati miei amici!

Fino alla sera del 4 marzo 2018 è andata così.

Poi è arrivato il 5 e le cose sono iniziate a cambiare: la mattina ancora qualche chiamata ma la sera molte meno.

Si era sparsa la voce che, pur avendo ottenuto un ottimo risultato personale (ben 1500 preferenze scritte sulla scheda), non avrei fatto parte del Consiglio Regionale del Lazio.

La domanda che con questo mio post spero arrivi ad ognuno di loro è la seguente: ma davvero pensavate di riuscire a prendermi in giro così facilmente?

E ancora: ma davvero pensate che le persone sono così fesse?

A voi, cari opportunisti va un grazie di cuore perché siete riusciti a farmi sorridere. Quando facevate quelle battutine e vi sforzavate di essere simpatici, quando volevate per forza accompagnarmi, quando sgomitavate per offrirmi da bere…

Beh dovete sapere che in mente mia era tutto chiaro.

A voi va un sorriso e un augurio di rivedervi presto, prestissimo!

“La mia casa è piccola ma le sue finestre si aprono su un mondo infinito” [cit.]

P.S. Durante questa bella esperienza mi sono relazionato anche tantissime persone vere con qui continuo ad avere ottimi rapporti 🙂 

Lascia un commento