I nostri elettori vogliono un Governo a 5 stelle e basta e fanno un’ottima proposta

Restare coerenti con la nostra storia e puntare a fare un Governo a 5 stelle e basta, queste le richieste della gente del cassinate e della provincia di Frosinone. 

Come ormai sapete praticamente tutti lo scorso 4 marzo 2018 ho concorso come candidato alle elezioni regionali del Lazio nelle fila del Movimento 5 Stelle.

Questa bellissima esperienza, che ho potuto intraprendere grazie alla democrazia diretta ideata ed attuata dal compianto Gianroberto Casaleggio, mi ha portato a conoscere tantissime persone di tutti e 91 i Comuni della provincia di Frosinone.

Conoscenze che costantemente, di persona o tramite i social, sento e con cui spesso mi relaziono e confronto.

Ultimamente sto ricevendo tante chiamate e messaggi che mi chiedono spiegazioni sulle scelte politiche che il Movimento sta provando a fare per poter comporre il Governo.

E a dire la verità non è molto ben visto questo tentativo di accordo con il Partito Democratico!

Anzi tantissimi simpatizzanti mi hanno comunicato che in caso di Governo col PD non daranno più il proprio voto al M5s.

A questo proposito vorrei chiedere anche pubblicamente (l’ho già fatto in privato) al nostro Luigi Di Maio e a tutti i Parlamentari eletti sul nostro territorio di valutare attentamente la strada da seguire per evitare di alimentare un crescente e già diffuso malcontento inerente la potenziale intesa col PD.

I nostri elettori, 11 milioni di persone (tante delle quali sono quelle scontente del pd), vogliono un Governo M5S e basta (è l’idea vincente che ci ha dato questa grande propulsione elettorale che potrà addirittura crescere se non la svenderemo), e a tal proposito riporto qui di seguito una proposta fatta da cari amici per raggiungere questo obiettivo.

L’idea che mi è stata prospettata, che onestamente non so se è percorribile ma a me piace davvero tanto, è quella di far votare dal Parlamento nei prossimi 2 mesi una nuova legge elettorale che possa individuare chiaramente un vincitore e poi tornare al voto, anche a settembre. Magari la proposta potrebbe partire proprio dal Movimento.

Mi è stato quasi comandato di chiedere a Luigi Di Maio di seguire questa unica strada…

E allora, in questo caso, come umile portavoce, non posso far altro che adempiere il mio mandato e questo mio post ne è la prova.

Ma l’ho già fatto anche tramite whatsapp!

N.B. Ai sensi della legge sul diritto d’autore (L. 22 aprile 1942 n. 633) si fa espresso divieto di riproduzione dei contenuti del presente articolo da parte di terzi senza citarne la fonte espressamente. Per le riproduzioni on-line inserire il link di questo post.

Lascia un commento