Concorso la Cassino che vorrei

Al fine di organizzare un’esperienza di cittadinanza attiva che coinvolga gli abitanti di Cassino in un progetto espositivo di idee, con lo scopo di rendere partecipe i giovani che hanno la mente rivolta al futuro ma anche i meno giovani che hanno una grande esperienza di vita, si bandisce il concorso pubblico “la Cassino che vorrei…”!

Con tale selezione si vuole effettuare una raccolta di opere (idee, progetti, disegni, eccetera) provenienti dalla “gente” che sarà opportunamente pubblicizzata (canali web, tv e radio locali, quotidiani locali), mettendone in risalto gli autori. A conclusione del concorso sarà organizzato un expo’ per l’esposizione di tutti i lavori presentati.

Per incentivarne la partecipazione saranno messi in palio 3 premi che andranno ai primi tre classificati: 1° premio € 500, 2° premio € 200, 3° premio € 100. Inoltre sarà consegnato un attestato di partecipazione a tutti i concorrenti.
Il Comitato di valutazione individuerà i vincitori dando valore al merito e sarà composto da architetti, ingegneri, professori, costruttori e persone comuni della città di Cassino.

Attraverso l’associazione di cittadinanza attiva Meritocrazia Italiana abbiamo indetto un concorso chiamato “la Cassino che vorrei” con lo scopo di selezionare le migliori idee provenienti dalla gente comune e dagli alunni di tutte le scuole di II grado per migliorare e riqualificare la città di Cassino.

Il 1° premio è stato vinto dagli alunni dell’Istituto per Geometri con il progetto intitolato “INTERVENTI D’ INGEGNERIA NATURALISTICA PER LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO CASSINATE CON RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA VILLA COMUNALE DI CASSINO” (relazione e presentazione), il 2° dai ragazzi del LICEO ARTISTICO I.I.S. “RIGHI” con la “PROPOSTA DI SISTEMAZIONE “PIAZZA DIAMARE” (relazione) e il 3° dall’ITIS Ettore Majorana con il l’idea dell’AREA SPORTIVA ALL’INTERNO DELLA VILLA COMUNALE DI CASSINO.

Tutti quelli citati e gli altri possono essere visionati cliccando qui (…).

La selezione è stata fatta da un comitato di valutazione  accuratamente selezionato e composto dal vice Presidente della Banca Popolare del Cassinate e Professore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Dott. Vincenzo Formisano, e dalla professoressa Fiorenza Taricone, anch’essa docente dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Lascia un commento